Son maritata giovane

Autore: Sconosciuto                                    Anno  1896

 Son maritata giovane, son maritata giovane, son maritata giovane, 

l’etÓ di quindici anni, l’etÓ di quindici anni, l’etÓ di quindici anni. 

Mio marito Ŕ morto, Ŕ morto militar. 

E son rimasta vedova con duÚ figli al cuor. 

Uno lo tengo in braccio e l’altro per la man. 

Uno si chiama Pietro e l’altro Franceschin.

Tutte le ore che passano mi sento di morir, 

E de ‘o andare in ‘Merica, 'Merica a lavorar. 

'Merica, 'Merica, 'Merýca, 'Merica a lavorar.

Scarica il testo zippato

 
Novità - Dischi - Spettacoli
Scarica Spartiti di lotta in PDF
Motore di ricerca interno al sito