PapÓ Cervi raggiunge i sette figli

Testo inserito da Laura

 

Autore: "Fatto da  cantastorie" MARINA DI GROSSETO     Periodo: 1972

 

Or vi narro l'orribile storia
Che Ŕ accaduta presso Reggio Emilia
Lý viveva una onesta famiglia
PapÓ Cervi coi sette figliol.

Quando avvenne quell'8 settembre
Che il fascismo constrinse alla resa
Prese il via la tremenda impresa
Che nessuno dimenticherÓ

25 novembre Ŕ la data
Nel '43 l'anno rapace
PapÓ Cervi lott˛ per la pace
E i sette figli divenner partigian

Il 28 dicembre i fascisti
Arrestarono i sette fratelli
Gran torture con i manganelli
Poi condanna alla morte ne fu

PapÓ Cervi pur venne arrestato
Non pensava all'atroce misfatto
La notizia venne data ad un tratto
Fucilati i suoi figli son giÓ

Quanta pena quel genitore
Ha provato per pi¨ di vent'anni
Gran dolore angoscia e affanni
La famiglia distrutta cosý

PapÓ Cervi coi figli e la moglie
Viveva in terra emiliana
Di lavoro onesto ed umano
E lottando per la libertÓ.

Ma il piombo nemico ed infame
Nelle mani di quelli assassini
Decreta la fin dei lor figli
Che chiamano mamma e papÓ.

Ma nell'anno '70
PapÓ Cervi moriva
Ma sempre ci insegnava
Al fianco suo a lottar

Assieme ai sette figli
Ora tu sei riunito
In molti hanno capito
Gridano libertÓ!

Quante persone vivono
Sotto il tuo insegnamento
Per la pace Ŕ il momento
Nessuno ci fermerÓ.

Addio papÓ Cervi
Addio alla tua terra
Fermata sia ogni guerra
Viva la libertÓ!

Ora piange l'Emilia
Piange il paese intero
Ci sono croci nel cimitero
Con la scritta cosý:

Riposa papÓ Cervi
Assieme ai sette figli
Morý sotto gli artigli
Del fascio traditor.

Scarica il testo zippato

 
Novità - Dischi - Spettacoli
Scarica Spartiti di lotta in PDF
Motore di ricerca interno al sito